La scelta del materasso va fatta con oculatezza, perché il riposo è un aspetto fondamentale della nostra vita.

Dormire su un materasso troppo morbido o viceversa troppo rigido ha conseguenze non solo sulla nostra schiena, ma anche sul nostro benessere generale. Svegliarsi dopo aver riposato male non può che farci affrontare la giornata senza energie o in uno stato latente di irritazione.
Quando ci si rende conto che la qualità del nostro sonno è insufficiente possiamo porvi rimedio cercando un materasso che ci faccia dormire meglio.

Ma come scegliere il materasso ideale per noi tra le innumerevoli proposte e modelli di cui è pieno il mercato? Per poter rispondere a questa domanda ci basiamo sulla nostra decennale esperienza di produttori (e ovviamente consumatori), e consigliamo di fermarvi a considerare le vostre principali caratteristiche fisiche e fisiologiche:

  • Peso e statura
    Quando dormiamo è fondamentale che il corpo mantenga una corretta postura. Il materasso adatto a noi è quello che è in grado di sostenerci adeguatamente e di far mantenere la curvatura fisiologica alla colonna vertebrale.
    Se siamo troppo pesanti per il nostro materasso, il peso non viene correttamente sostenuto ed abbiamo la sensazione di affondarci letteralmente dentro. La conseguenza è che la colonna vertebrale assume una posizione non naturale e il mal di schiena ci attende al risveglio.
    Allo stesso modo, un corpo leggero su un materasso eccessivamente rigido non appoggia correttamente ma esercita una pressione mal distribuita, generalmente in corrispondenza di spalle e bacino. Un materasso più morbido è in grado di ovviare a questo problema.
    Anche la statura è un fattore da considerare: immaginate di dormire sempre in posizione raggomitolata perché siete troppo alti per il vostro letto: il momento del riposo non sarà certo dei più rilassanti e la colonna vertebrale ne risentirà, provocando mal di schiena che probabilmente vi accompagneranno per tutta la giornata!
  • Tenete conto delle vostre esigenze
    Soffrite il freddo? L’ideale è un materasso in Memory Foam, che dà la sensazione di avvolgervi e riscaldarvi. Grazie alla sua particolare fattura il Memory Foam si adatta alla forma del vostro corpo grazie al calore emanato, garantendo al contempo quella sensazione di comfort necessaria ad un buon sonno.
    Siete “calorosi”? Se invece il calore notturno è un problema potete optare per un materasso a molle indipendenti. Queste vengono singolarmente insacchettate in un tessuto traspirante e confortevole che trasmette una sensazione di freschezza.
    Siete allergici agli acari? Anche in questo caso il Memory Foam è il materiale adatto a voi. A differenza della lana, gli strati di schiuma viscoelastica da cui è formato non possono in alcun modo diventare habitat per gli acari.
    Vi muovete molto durante il sonno? I materassi a molle insacchettate indipendenti sono in grado di sopportare il movimento locale senza che questo si propaghi a tutte le molle.

Memory Foam o molle insacchettate? Se non sapete decidere perché le vostre esigenze potrebbero essere soddisfatte da un mix delle due tipologie, gli esperti di Materassi da Sogno NOTTEFLEX sono a vostra disposizione, per rispondere ai vostri dubbi e indirizzarvi verso la scelta migliore per il vostro riposo.

Pin It on Pinterest