Nel primo articolo dedicato a come scegliere il materasso, abbiamo parlato delle varie tipologie..

Per dormire bene, però, esso non è l’unico elemento da considerare: l’importanza della rete è spesso sottovalutata, mentre è, al contrario, una componente fondamentale.

Le reti si dividono in due grandi categorie: le reti a doghe in legno e le reti in metallo.

Le reti in trama metallica hanno sostituito i semplici cassoni di legno, nei quali si metteva il materasso, sin dagli inizi del ‘900. Col tempo tendevano a perdere la forma, e allora sono state studiate via via conformazioni più rigide, fino ad arrivare alle reti “ortopediche” in uso fino a pochi anni fa. Si pensava erroneamente che, per dormire nel modo giusto, il letto dovesse essere rigido… Niente di più sbagliato, perché il corpo viene costretto a riposare in posizioni innaturali.

Fortunatamente, da diverso tempo hanno preso piede le reti a doghe in legno.
Su questo tipo di sostegno, il peso non poggia su un piano unico, ma su tanti quante sono le doghe, che si flettono indipendentemente l’una dall’altra. In questo modo viene evitato sia l’effetto “tavola” tipico delle reti in metallo troppo rigide, sia l’effetto “amaca” di quanto la rete si è sformata.
Inoltre, il legno è un materiale elastico e molto durevole: una bella rete a doghe ti accompagnerà davvero a lungo e sarà un ottimo investimento per la salute.

I modelli di reti a doghe più elaborati hanno anche la motorizzazione e la regolazione di rigidità; questo li rende adatti anche per persone con difficoltà ad alzarsi o per chi è costretto a letto per tempi prolungati. Anche i modelli più semplici, comunque, sono la scelta ottimale da abbinare ad un nuovo materasso in memory o a molle indipendenti: anche senza motore e regolazione, offrono il il tipo di sostegno giusto per apprezzare al meglio un materasso nuovo.
Ci sono anche molti tipi di modelli intermedi, ad esempio le reti che, in luogo della motorizzazione, hanno dei meccanismi di regolazione manuale che permettono lo stesso di cambiare comodamente la posizione.
I materassi attuali, in memory foam o molle indipendenti, si adattano perfettamente alle reti a doghe, che sono il loro complemento naturale. Specie in caso di reti regolabili, un materasso in memory sarà la scelta migliore, proprio perché si adatta bene alla conformazione della rete.

Vuoi avere maggiori informazioni?
Vieni a trovarci nei nostri outlet, o chiama lo 0444 441007

Il nostro personale specializzato ti assisterà nella scelta e, finalmente, anche tu potrai goderti un Materasso da Sogno!

Ci sono anche altri elementi di cui tenere conto nella composizione del nostro sistema letto: il coprirete, il coprimaterasso e i guanciali.

Mentre riteniamo che il coprirete sia utile per proteggere la parte inferiore del materasso dalla polvere, non pensiamo lo stesso del coprimaterasso. Questo perché i materassi NOTTEFLEX hanno un rivestimento altamente resistente e traspirante che non ha necessità di essere coperto. La fascia laterale 3D integrata serve a far circolare l’aria all’interno dello strato di schiuma ed eliminare l’umidità che il nostro corpo rilascia durante il sonno tramite la pelle: non c’è bisogno di utilizzare un altro strato su materasso che è nato per “respirare”!

Per i guanciali valgono le stesse considerazioni fatte finora: vanno provati, lasciando che la nostra testa venga assecondata dolcemente nell’appoggio. Tra la forma anatomica e quella a saponetta, la differenza sta solo nel fatto che la forma anatomica segue la curva del collo: per questo può risultare più comoda per chi ha problemi di cervicale, ma anche in questo ambito la scelta è personale.

Adesso, non vi resta solo che venire nei punti vendita NOTTEFLEX, fare le vostre prove e scegliere il materasso giusto: i nostri Consulenti del Riposo sono a vostra disposizione!

Acquista il tuo sistema letto a prezzi imbattibili direttamente dal produttore: Contattaci per sapere tutto sugli sconti permanenti sul listino e le promozioni attive!

Pin It on Pinterest