cibi da evitare prima di dormire

In un precedente articolo vi abbiamo parlato dell’importanza di avere una camera da letto (e di un letto, ovviamente!) accogliente, per evitare un sonno disturbato, con tutti gli effetti negativi che ne conseguono.

Vogliamo ora dedicarci alle cattive abitudini in cui talvolta incappiamo prima di andare a dormire. Cattive abitudini che influiscono sulla qualità del sonno, senza che ce ne rendiamo conto.
Oggi, in particolare, trattiamo dell’alimentazione che influisce negativamente sul riposo notturno.

Quali accorgimenti per dormire meglio?

Innanzitutto evitiamo di avere lo stomaco pieno. Sembra un consiglio banale ma troppe volte lo si sottovaluta: è vero, orari di lavoro ed impegni a volte non ci lasciano troppo tempo per cenare e rilassarci prima di dormire, ma sarebbe opportuno stare attenti agli orari per due motivi:

  • Il primo è che la digestione in corso ci fa provare un senso di pesantezza che si ripercuote sulla qualità del sonno;
  • Il secondo è che andare a letto con lo stomaco pieno è un modo sicuro per ingrassare!

Ma se proprio non possiamo modificare i nostri orari, c’è una cosa che possiamo sforzarci di fare, cioè evitare di mangiare determinati cibi a ridosso del momento in cui si va a dormire:

Pizza: chi di noi non si è mai svegliato a metà nottata in preda alla sete? O con un senso di pesantezza? Gli ingredienti utilizzati sono ricchi di sodio e creano acidità. Sebbene la pizza rientri nella nostra dieta tradizionale, è una vera e propria nemica del sonno!
Dolci e gelato: sono piacevoli da mangiare magari guardando la tv o leggendo un libro a letto, in realtà l’elevato livello di zuccheri non viene assorbito dal nostro organismo e sembra che possa essere causa di incubi notturni.
Alcol: comunemente si pensa che favorisca il sonno, studi recenti hanno invece dimostrato il contrario: insonnia, o comunque sonno disturbato, possono essere indotti dal consumo di alcol a cena od appena prima di mettersi a letto. Senza dimenticare che è ricco di calorie e quindi favorisce l’aumento di peso.
Verdure: meglio stare attenti a non consumare quelle ricche di fibre insolubili come cipolle, broccoli e cavolfiori, perchè danno un senso di pesantezza.
Carne rossa: è ricca di grassi saturi che rallentano il metabolismo e prolungano la digestione per tutta la notte, con i disagi che ne conseguono.
Cioccolato e caffè: contengono stimolanti, quindi sono l’esatto contrario di un aiuto per dormire tranquillamente.

Ovviamente questo non è un invito a non cibarsi di questi alimenti la sera, bensì un consiglio di farlo 2-3 ore prima di coricarsi, per permettere al nostro organismo di assimilare tutte le sostanze in essi contenute.
Non dimentichiamo mai che la qualità del sonno notturno ha una diretta influenza sulle nostre capacità: non sottovalutiamo gli accorgimenti che possono aiutarci a migliorarla.

Pin It on Pinterest