Secondo il filosofo tedesco Schopenauer:

“Il sonno è per tutti gli uomini ciò che la carica è per l’orologio.”

Nella storia della letteratura ci sono tantissimi aforismi che cercano di dare del sonno una definizione quanto più vicina alla realtà. Ne abbiamo riportato uno che secondo noi è molto pertinente: il sonno ti deve dare la carica per affrontare la giornata!
Ma rimane comunque il dubbio: che cosa è esattamente il sonno?
Sembra una domanda banale a cui rispondere in maniera altrettanto banale “il sonno è quella cosa che ti fa sdraiare, chiudere gli occhi ogni notte”.
In realtà sappiamo benissimo che è ben più di questo e che non si tratta di un’attività passiva ma di un processo fisiologico essenziale per ristorare le nostre capacità cognitive e fisiche.
Le attuali conoscenze sono il risultato di esami basati sui monitoraggi di onde cerebrali, esami che hanno evidenziato come il sonno non sia sempre uguale durante la notte ma diviso in cicli diversi tra loro riassumibili come sonno non-REM e sonno REM. Durante la notte il sonno attraversa questi stadi che durano dai 90 ai 100 minuti ciascuno:

  1. attività cerebrale rallentata;diagramma del ciclo del sonno
  2. sonno leggero;
  3. sonno profondo;
  4. sonno profondo effettivo;
  5. fase REM

 

Come si vede dal grafico la fase di sonno REM è quella che ha durata minore, circa 15 minuti, ma è anche quella in cui c’è maggiore attività. La sigla REM (dall’inglese “rapid eye movement”) si riferisce al veloce movimento dei bulbi oculari sotto le palpebre che avviene quando si sogna.

Dai vari studi è emerso che sia il sonno REM che quello non-REM sono necessari per essere in buona salute, ma ancora non si conosce bene il ruolo specifico di ognuno. Durante il sonno non-REM si ha una produzione elevata dell’ormone della crescita che è vitale per la salute fisica, mentre nel sonno REM aumenta il flusso sanguigno verso il cervello e questo è utile per la salute mentale. Se una persona è disturbata in fase REM o nel momento di sonno profondo, facilmente presenta sintomi di stress e di nervosismo.

In conclusione prendiamo a prestito le parole di Henry de Montherland che ben riassume quello che pensiamo del sonno:

“Gli esseri umani sono preda di tre malattie croniche e incurabili: il bisogno di cibo, il bisogno di sonno e il bisogno di rispetto.”

 

Pin It on Pinterest